Home IT 2017-03-20T10:05:34+00:00

TIROLO ORIENTALE
Il posto in cui pensare oltre

Natura e paesaggio

La posizione del Tirolo Orientale

Il principale distretto del Tirolo.

L‘area del Tirolo Orientale, coincidente geograficamente con il distretto di Lienz, è un distretto politico della regione federale austriaca del Tirolo. Conta 48.879 abitanti (dati aggiornati al 1 gennaio 2015) e si estende su 2.020 km², circa un sesto della superficie regionale del Tirolo, andando a costituirne il distretto più grande. La città di Lienz ne è il centro amministrativo, economico e culturale, oltre che importante crocevia. Lienz, Matrei e Nußdorf-Debant sono i comuni più popolosi del distretto, seguiti dalle località di Dölsach, Virgen e Sillian.

Il Tirolo Orientale, facente parte della zona interalpina situata a sud della cresta principale delle Alpi, confina con le regioni federali austriache del Salisburghese e della Carinzia, oltre che con la Provincia Autonoma di Bolzano e la regione del Veneto.

L’area permanentemente abitata occupa solo l’8,2% della superficie totale del distretto, mentre le aree boschive (39,6 %) e gli alpeggi (32,0 %) hanno un’estensione superiore alla media regionale.

Il distretto comprende 33 comuni sparsi lungo le vallate principali: Pustertal, Iseltal, Defereggental, Virgental, Kalser Tal e Tiroler Gailtal. Ampie zone del distretto sono dominate dai monti degli Alti Tauri e dalle Alpi Carniche.

La regione austriaca del Tirolo è impegnata nel potenziamento e nel miglioramento dei servizi di trasporto pubblico, con un aumento delle frequenze di circolazione dei mezzi, un ammodernamento dell’infrastruttura e un adeguamento tariffario.

Il paesaggio del Tirolo Orientale

Il potenziale dello spazio naturale è tra i principali punti di forza di quest’area.

I paesaggi, gli elementi naturali, le risorse e l’acqua sono le grandi ricchezze del Tirolo Orientale, una regione animata da una crescente tendenza a prediligere le produzioni biologiche, i prodotti naturali e locali, come dimostra il grande successo delle aziende operanti in zona. La natura del Tirolo Orientale vanta rarità paesaggistico-naturali, come la più grande cembreta continua dell’Austria nella val Defereggen.

Il Tirolo Orientale è habitat di svariate specie endemiche, come i carabidi (Carabus alpestris hoppii) o piante come Alchemilla acutiloba (ventaglina comune), Aurina saxatilis (alisso sassicolo), Campanula spicata (campanula spigata), Aethusa cynapium (cicuta aglina) subsp. Elata e Androsace hausmannii (androsace di Hausmann). La pubblicazione “ Notizen zur Flora in Osttirol” di Oliver Stöhr offre una preziosa raccolta botanica della regione.

Un terzo della superficie del Parco Nazionale degli Alti Tauri, il più grande parco nazionale dell’Europa centrale, si trova entro i confini del Tirolo Orientale che è quindi circondato da svariate vette oltre i tremila metri. La montagna più elevata dell’Austria, il Großglockner con i suoi 3.798m di altitudine, occupa a sudovest una porzione del Tirolo Orientale e a nordest di quello carinziano. A quota 2400 m s.l.m. sgorga qui inoltre il fiume glaciale più lungo d’Europa, l’Isel, alimentato dal ghiacciaio Umbalkees. Il corso d’acqua è un sito di tutela rientrante nella rete Natura 2000.

“Le nostre principali competenze sono legate alla natura”

La natura incontaminata del Tirolo Orientale e la straordinaria purezza delle sue acque fungono anche da terreno di coltura di numerose aziende di successo operanti nel campo alimentare (coltivazione di farro e grano saraceno, erbe aromatiche e officinali), della cosmesi naturale (piante officinali) e della medicina naturale (prodotti a base di genziana, stella alpina, arnica). Loacker, Unterweger Früchteküche (confetture e marmellate di frutta), Gebrüder Unterweger, Pichler Schokolade e Joast Bäckerei (pane al farro, prodotti da forno senza glutine) sono nomi eccellenti di questi settori. Di qui l’importanza, fortemente sentita, di preservare l’ambiente, per continuare a vivere e lavorare in sintonia con la natura.

IL MIGLIORE EQUILIBRIO VITA-LAVORO

Il Tirolo Orientale presenta una grande varietà ambientale e un alto grado di biodiversità con un’elevata percentuale di paesaggi naturali e coltivati. Su queste ricchezze si fonda il successo di molte imprese che, nel farlo, offrono ottimi livelli di work life balance.

Umanità

Il Tirolo Orientale si concepisce come patria, casa e famiglia. Grazie alla forte rete degli innovatori INNOS e al sostegno di tutti coloro che vivono e lavorano nel Tirolo Orientale, l’intera regione è pronta sin da subito a stare al tuo fianco, promuovere le tue idee e accogliere il tuo personale.

Qualità della vita

Con le vedute sulle montagne più belle dell’Europa centrale, la vicinanza alla natura e le innumerevoli possibilità ricreative e sportive offerte dalla regione, è sicuramente più facile trovare la motivazione per lavorare, in un perfetto equilibrio fra lavoro e vita personale.

Apertura mentale

Il Tirolo Orientale è la tua grande opportunità. Felice di dare il benvenuto a idee e innovazioni, la nostra regione è pronta a darti concretamente una mano. Sii audace, osa anche tu e contattaci subito. Insieme possiamo farcela!

Servizio assistenza localizzazione

TIROLO ORIENTALE: preziose risorse naturali

Ritorno alle radici

Seguendo le indicazioni e gli obiettivi definiti dall’Unione Europea e dallo Stato austriaco, la regione federale del Tirolo mira a raggiungere l’autonomia energetica entro il 2050 e a riuscire, per quella data, a soddisfare il proprio fabbisogno energetico ricorrendo principalmente a risorse locali e rinnovabili.

ACQUA

La zona del Tirolo Orientale è attraversata da importanti corsi d’acqua (Isel, Tauernbach, Schwarzach, Kalser Bach) e loro affluenti. Le notevoli portate, le pendenze del terreno e la straordinaria qualità e purezza dell’acqua hanno ormai generato da tempo un notevole interesse per la gestione di questa importante risorsa. In val Defreggen (Hopfgarten), per esempio, si imbottiglia l’ottima acqua di fonte che sgorga da queste montagne. La straordinaria rete fluviale della regione, inoltre, immersa in una natura ancora intatta, si presta a fare da volano allo sviluppo di un turismo di qualità in sintonia con la natura.

Legno

La regione ha boschi produttivi e aree boschive con funzione protettiva media per complessivi 1.841 ettari e boschi di protezione in gestione produttiva per 2.341 ettari. I boschi produttivi e quelli a media funzione protettiva fanno registrare una crescita annua di circa 5.450 m3. Per le aree boschive di protezione in gestione produttiva si registra invece annualmente una crescita di circa 7.000 m3.

SOLE

I valori totali di irraggiamento solare sulle coperture con intensità di irraggiamento superiore ai 1.000 kWh/(m²•a) variano fortemente da Comune a Comune: mentre sui tetti del Comune di Matrei si rileva circa un terzo dell’irraggiamento solare, su quelli del Comune di San Johann im Walde si ha solo il 3% dell’irraggiamento solare calcolato. Matrei in Osttirol è già oggi uno dei comuni austriaci con le maggiori percentuali di tetti solari, comprensivi di impianti termosolari e collettori fotovoltaici.

“Regionale anziché uguale” è anche il leitmotiv della falegnameria Tischlerei Forcher – Möbelqualität aus Osttirol e della ditta Brüder Theurl GmbH – Austrian Premium Timber. Mantenere un forte legame con il territorio è importante per queste realtà che, proprio dalla regione, vedono fornirsi la preziosa materia prima che è il legno ma anche il personale, addetti con esperienza, e la creatività necessaria a disegnare nuovi arredi. Una filosofia, questa, che si accompagna anche alla missione di preservare tutte queste importanti risorse per le generazioni a venire.

La concreta possibilità di coniugare senza restrizioni aspetti importanti come l’innovazione, la crescita e il rispetto della natura è evidenziata dai tanti premi e riconoscimenti ottenuti da imprese del settore legno: la Forcher si è per esempio aggiudicata per diversi anni di seguito l’Interior Innovation Award, oltre ad essere stata nominata per il Premio tedesco al design. Theurl è stata premiata lo scorso anno come migliore azienda familiare del Tirolo e dalla rivista specialistica del settore, Holzkurier, è stata nominata impresa dell’anno 2017.
“Alcuni parlano di sostenibilità. Per noi è semplicemente un’ovvia realtà!”

Il capitale umano del Tirolo Orientale

Forza lavoro

Le risorse attualmente disponibili, valide e convenienti, meritano di essere valorizzate. Molti giovani del Tirolo Orientale in età compresa fra i 17 e i 32 anni hanno alle spalle un’ottima formazione professionale e vantano per la maggior parte un diploma di studi superiori. Per promuovere lo spirito imprenditoriale, il Tirolo Orientale ha creato reti di cooperazione, offerte di coaching, accademie di lancio per creatori di impresa e PMI.

Didattica e scuole

La tua, come ogni altra impresa con sede nel Tirolo Orientale, può beneficiare della sua eccellenza nella ricerca, in università, scuole di specializzazione e centri di competenza. La regione è fiera di proporre nuovi percorsi formativi e di qualificazione, per i giovani ma anche per i lavoratori più avanti con l’età. Numerose aziende locali hanno scelto di insediarsi nel Tirolo Orientale proprio in virtù dell’ottima qualificazione delle sue figure tecniche. Fra queste, per esempio, la Micado Smart Engineering e Liebherr che, sin dall’inizio, hanno mostrato interesse per i diplomati in meccatronica. Il corso di laurea in meccatronica inaugurato nel capoluogo nel 2016 rappresenta un’ulteriore possibilità di specializzazione e qualificazione in questo settore.

Per promuovere l’imprenditorialità sin dall’infanzia, la regione promuove nelle scuole di ogni ordine e grado svariati concorsi di idee, accompagnando bambini e ragazzi fino alla realizzazione dei diversi progetti proposti.

Nuove possibilità di formazione sono già disponibili in loco. L’ampiezza dell’offerta formativa mira a evitare l’emigrazione di forza lavoro locale qualificata. Altre politiche di intervento sono intensamente impegnate sul fronte del miglioramento delle possibilità di lavoro, dell’offerta di corsi di qualificazione e aggiornamento e del mantenimento di un alto livello di qualità della vita per tutta la famiglia.

Dal 2016 Lienz è sede universitaria

È già attivo nel capoluogo il corso triennale di laurea di primo livello in Meccatronica. L’Istituto tecnico superiore di meccatronica è invece già da tempo una validissima fucina di talenti con forte interesse per il proseguimento degli studi a livello universitario.

Clicca qui per ulteriori informazioni (tedesco)

La realtà economica del Tirolo Orientale

Lo sviluppo economico del Tirolo Orientale ha fatto registrare nell’ultimo decennio un ritmo di crescita superiore alla media

Fra il 2011 e il 2013 il Tirolo Orientale ha registrato un aumento del prodotto regionale lordo del 9,1% (Tirolo: +7,7%, Austria: +4,6%).

La struttura economica regionale del Tirolo Orientale è dominata dei settori dell’industria-artigianato e dei servizi, prevalentemente microstrutturati, in cui lavora la maggior parte degli occupati. Un consolidamento della realtà produttiva locale è già favorito dal ricorso a metodi di produzione ad alto grado di sapere e di ricerca. Considerata l’inopportunità di concentrare l’attenzione sul mercato di sbocco regionale, vista una popolazione di abitanti inferiore ai 50.000 residenti, l’apertura verso i mercati interregionali e internazionali è certamente l’obiettivo privilegiato.

Il numero di lavoratori dipendenti risultati dai dati forniti dalle principali associazioni di categoria, mostra per il 2016 un aumento dell’1,3% rispetto al 2015. Con un aumento fra le donne, pari all’1,9%, più marcato che fra i dipendenti di sesso maschile. Da notare che nel luglio 2016 il Tirolo Orientale ha fatto rilevare con una cifra di 20.047 occupati il livello più alto mai raggiunto nei rapporti di lavoro dipendente. Conseguentemente positivi sono ovviamente i dati statistici relativi al tasso di disoccupazione: nel 2016 erano 1984 i disoccupati registrati nel distretto, con un calo del 6,9% rispetto all’anno precedente. Le statistiche regionali del Tirolo Orientali sono consultabili alla pagina Statistik 2016 (Tedesco).

A Lienz affitti inferiori di un 1/3 rispetto ai dintorni di Innsbruck

La convenienza degli affitti di immobili e terreni e degli oneri salariali offrono condizioni senz’altro favorevoli all’insediamento in una realtà economica vivace nel cuore dell’Europa.

Dove competenze e coraggio portano al successo

Con l’alto livello di competenze professionali raggiunto nel campo della tecnologia e delle risorse naturali, il Tirolo Orientale si propone come realtà economica animata da un forte spirito di collegialità.

I centri di competenza già esistenti nei settori della meccatronica, della stampa 3D, delle risorse naturali e idriche, nel settore legno e dei servizi tecnici, danno vita a un patrimonio di esperienza pluriennale e di sapere tecnico e scientifico. I diversi centri di formazione riforniscono inoltre di personale qualificato il mercato del lavoro locale. L’Istituto tecnico superiore di meccatronica è ad esempio da sempre un’importante colonna portante nel settore della qualificazione professionale. L’avvio del corso universitario di Meccatronica a Lienz non farà che consolidare ulteriormente questo vantaggio competitivo.

Il Tirolo Orientale è terra di audaci

“Credere in se stessi è il primo presupposto per realizzare grandi progetti.”

Samuel Johnson

Settori economici

Con l’alto livello di competenze professionali raggiunto nel campo della tecnologia e delle risorse naturali, il Tirolo Orientale si propone come realtà economica animata da un forte spirito di collegialità

Nel decennio 2002-2012 sia il settore produttivo (+13%) che quello dei servizi (+13%) hanno creato nuovi posti di lavoro nel Tirolo Orientale. Il contributo venuto nel 2013 alla creazione di valore aggiunto lordo dal settore primario (attività agricola e forestale, pesca) è stato del 2%, contro il 36% circa del settore secondario (estrazione materie prime, produzione di merci, settore energetico e idrico, costruzioni) e quasi il 62% del terziario (servizi). Nella media austriaca, per un confronto, i dati erano questi: 1% primario, 28% secondario, 70% terziario. Nel 2013 il numero dei lavoratori dipendenti è stato pari a 18.421 persone (8.226 donne e 10.194 uomini).

Fonte: Statistik Austria

Le aziende Liebherr, Hella, Loacker, Ego e Durst sono i principali datori di lavoro della regione (per numero di occupati – dati 2015):

1. Liebherr-Hausgeräte Lienz GmbH – 1.310 dipendenti
2. HELLA Sonnen- und Wetterschutztechnik GmbH – 530  dipendenti
3. A. Loacker Konfekt Ges-m-b-H. – 240  dipendenti
4. E.G.O. Austria Elektrogeräte GmbH – 220  dipendenti
5. Durst Phototechnik Digital Technology GmbH – 150  dipendenti
6. Rossbacher GmbH – 120  dipendenti
7. Brüder Theurl GmbH – 110  dipendenti
8. Bauunternehmung Dipl.-Ing. Walter Frey GmbH – 100  dipendenti
9. IDM-Energiesysteme GmbH – 100  dipendenti
10. Nordpan Rubner Holzbauelemente GmbH – 80  dipendenti

Fonte: Arbeitsmarktservice Österreich, Monitoraggio aziende (distribuzione regionale conforme ai dati dell’associazione di categoria)

Il futuro non nasce – Il futuro si crea

Con il Club degli Innovatori puoi contare sin dall’inizio sul sostegno e l’aiuto di esperti. La piattaforma di comunicazione, inoltre, favorisce lo scambio e il confronto con chi condivide vedute e interessi.

Clicca qui per ulteriori informazioni (tedesco)